Di trionfo in trionfo: l’Elisa Under 18 è campione regionale

Come a Cercola, forse persino meglio. L’Elisa Volley Pomigliano non si ferma più e, dopo aver dominato le Final fuor provinciali Under 18 maschili, conquista anche il titolo regionale, superando nell’ultimo atto ancora una volta, nelle finali di Vairano Patenora, quello che da anni ormai rappresenta l’avversario per eccellenza: la Gis Ottaviano.

Meglio che a Cercola, si diceva. Innanzitutto perché stavolta si assegnava il titolo regionale, decisamente più prestigioso. E poi perché, se al PalaCaravita fu un vero e proprio dominio, certificato dal 3-0 finale, al PalaMorelli di Vairano c’è stato da soffrire fino al quinto set, al termine di una finale bella ed intensa, con un’altalena di emozioni poco adatta ai deboli di cuore. L’avvio di gara sembrava poter confermare la supremazia dell’Elisa, che nel primo set si mostrava incisiva in tutti i fondamentali, dal servizio all’attacco, dal muro alla ricezione, prendendo subito un largo margine (17-7, poi 20-10). Il finale di set era in pieno controllo, fino al 25-18 conclusivo. Stessa musica, forse persino migliore, nel secondo parziale: dominio dei ragazzi allenati da Domenico Delfino Leone e Nello Florio sin dai primissimi punti: 8-2, poi 14-7, quindi 18-10. Divario sempre più netto, fino all’attacco del 25-16 firmato da Mattia Nocera. Due set talmente netti da far pensare ai protagonisti in campo che il più fosse fatto. Ma non era così, perché dalla parte finale del terzo set la musica cambiava e, se sul 19-16 per i biancazzurri lo striscione d’arrivo sembrava ad un passo, il parziale di 0-5 arrivato immediatamente dopo gelava l’Elisa, che finiva per perdere il parziale per 25-22, con la finale che di fatto si riapriva. Anche perché nel quarto era Ottaviano a dettare il ritmo sin dall’inizio (11-6 Gis). L’Elisa a questo punto piazzava un buon parziale rientrando a -1 (11-12), ma Ottaviano riprendeva subito margine (15-12 e poi 18-15). L’ultimo sussulto dell’Elisa valeva il -2 (20-22), ma Ottaviano allungava ancora chiudendo 25-20: tutto rimandato al tie-break. Qui la Gis partiva ancora bene (4-2), ma stavolta era un’illusione, perché l’Elisa metteva la freccia sul 6-5 e, nonostante l’immediato controsorpasso di Ottaviano (6-7), Coppola e compagni tornavano a spingere, volando prima sul +2 (9-7), quindi allargando il divario a +3 (11-8). Nel finale il pallone scottava e un paio di errori della Gis consegnavano il 15-11 ed il titolo regionale all’Elisa.

Un trionfo. Completato al momento delle premiazioni, quando al titolo di squadra si sono aggiunti quelli individuali ad Antonio Coppola (MVP delle Final Four), a Mattia Nocera (miglior opposto), a Manuel D’Angelo (miglior giocatore di banda) e a Giuseppe Grazioso (miglior centrale). Ma quello dell’Elisa Under 18 è e resta un trionfo di squadra, per il quale ognuno è riuscito a portare alla causa il proprio contributo. E allora è giusto ricordarli tutti i protagonisti dell’impresa di Vairano Patenora: oltre ai già citati tecnici, Domenico Delfino Leone e Nello Florio, ci sono, in rigoroso ordine alfabetico, Angelo Barone, Giovanni Brancaccio, Daniele Cantone, Antonio Coppola, Manuel D’Angelo, Luca Della Volpe (libero), Domenico Giugliano (libero), Giuseppe Grazioso, Vittorio Iadonisi, Andrea Infante, Lino Iodice, Dario Liguori, Paolo Limongello (capitano), Mattia Nocera, Pasquale Palmieri, Antonino Russo e Claudio Sposito. Chapeau, campioni!