L’Elisa esulta anche in serie C: battuta la Sacs

Nella settimana in cui si festeggia il titolo regionale Under 18 maschile, l’Elisa Volley porta a casa un altro bel successo nel campionato di serie C maschile, squadra che “ospita” abitualmente un bel gruppo dei neo campioni regionali. Sabato, infatti, i ragazzi allenati da Domenico Delfino Leone e Nello Florio si sono imposti al PalaFalcone sulla Sacs Napoli con il punteggio di 3-2 (17-25, 25-22, 25-17, 21-25, 15-10). Una vittoria pesante, anche perché arrivata al termine di una settimana in cui, per forza di cose, il gruppo non ha quasi mai potuto allenarsi a ranghi compatti.

Anche per questo, a fine gara, il tecnico dell’Elisa Domenico Delfino Leone è particolarmente soddisfatto: «La vittoria di oggi è importante non tanto per la classifica quanto per il morale dei ragazzi – spiega il coach – anche perché è stata ottenuta dopo una settimana di allenamenti a singhiozzo e quasi solo con gli “over”, vista la concomitanza della Final Four Under 18. Quindi va dato merito a questi ragazzi che, nonostante le difficoltà, hanno portato a termine una buona gara, alla quale tra l’altro hanno preso parte tutti coloro che erano a referto. Si tratta di una vittoria prestigiosa, perché la Sacs è composta da giocatori, alcuni dei quali hanno anche fatto parte della nostra società in passato, che hanno fatto la B e per spessore sono di categoria nettamente superiore, anche se ormai a fine carriera. E’ una squadra molto fisica, fatta di gente esperta, che naviga nelle parti alte della classifica e ha mietuto vittime importanti. Per noi è una vittoria di prestigio, un ottimo 3-2».

Una partita tirata, con un susseguirsi di “up&down”: «Il primo set non è stato giocato benissimo, quasi con un po’ di timore. Nel secondo invece siamo entrati in campo un po’ più carichi, dimostrando che questa categoria ci appartiene a pieno titolo e abbiamo fatto un bel set. Il terzo è stato sulla falsariga del secondo, con loro che hanno iniziato a innervosirsi e stancarsi. Nel quarto però loro hanno fatto un paio di cambi e ci hanno messo un po’ in difficoltà, così non siamo riusciti a chiuderla in quattro set. Il tie-break è stato altalenante: siamo andati sotto 8-5, ma non abbiamo mai mollato e nel finale loro si sono innervositi oltremodo per una decisione contestata (ma giusta), finendo per prendere un cartellino giallo e due rossi nel giro di tre punti. Noi ci teniamo stretta questa vittoria, un premio per questi ragazzi, che hanno saputo stringere i denti anche nelle difficoltà di queste ultime settimane. Complimenti a loro».