Coppa Campania: sorride la maschile, ko la femminile

Buona la prima per l’Elisa Volley Pomigliano nella Coppa Campania di Serie C maschile. La squadra allenata da Didi Leone, infatti, inserita nel girone A insieme a Volley Casoria, Special Drinks Marcianise e Alma Mater Frattamaggiore, ieri è andata a violare il parquet di Frattamaggiore, imponendosi al tie-break sull’Alma Mater al termine di una partita combattutissima che si è complicata strada facendo.

I ragazzi terribili di coach Leone, che in settimana avevano visto rinviata quella che avrebbe dovuto essere la gara d’esordio della manifestazione, contro il Volley Casoria, erano infatti partiti con il piede giusto, con i primi due set vinti piuttosto agevolmente e con parziali perentori (19-25, 18-25). L’Alma Mater però non si è arresa e dal terzo set il confronto si è fatto serratissimo: nel terzo set l’arrivo in volata premia la squadra frattese (26-24), che prende ulteriore slancio e anche nel quarto riesce a spuntarla per un’inezia (25-23). Nel quinto però si rivede l’Elisa Volley dei primi due parziali, che prende subito margine rispetto all’Alma Mater e chiude su un comodo 15-7.

Meno positivo, invece, è stato giovedì sera l’esordio, sempre in Coppa Campania di Serie C, della squadra femminile che, inserita nel girone D insieme a Volley-ball 70, Volley Volla e VolleyPhoenix.it Caivano, ha ospitato proprio queste ultime al Pala Falcone, finendo per essere sconfitta con il punteggio di 3-0 (17-25, 25-27, 23-25). Risultato fin troppo pesante per l’Elisa, che per almeno due set ha giocato punto a punto con le più accreditate rivali. E infatti, nonostante il ko, a fine gara è comunque soddisfatto di quanto visto sul parquet il coach delle pomiglianesi Andrea Esposito: «E’ stata un’ottima partita, soprattutto considerando che era la prima stagionale e la rosa non è ancora al completo – è il suo commento – Ce la siamo giocata contro una squadra forte, che lo scorso anno ha sfiorato i play-off, finendo punto a punto negli ultimi due set. Qualcosa da migliorare ovviamente c’è, a partire dall’atteggiamento un po’ timido nel primo set, ma sono convinto che con il tempo miglioreremo».