La Serie C maschile avanza in Coppa Campania

La squadra di Serie C maschile dell’Elisa Volley Pomigliano si prende subito la prima soddisfazione della nuova stagione superando il turno in Coppa Campania: i ragazzi allenati da Didi Leone, inseriti nel girone A, si sono infatti piazzati al secondo posto alle spalle del Volley Casoria, nel girone comprendente anche Alma Mater Frattamaggiore e Special Drink Marcianise. I ragazzi dell’Elisa Volley avevano esordito la scorsa settimana con una bella e sudata vittoria sul parquet di Frattamaggiore, scongiurando solo al quinto set la rimonta dell’Alma Mater. A complicare il cammino dei giovani pomiglianesi, invece, è stata la seconda sfida, quella che l’Elisa Volley ha ospitato lunedì sera al Pala falcone contro il forte Volley Casoria. Una sconfitta in tre set ma molto meno netta di quanto non dica il risultato, dal momento che i due primi parziali si sono entrambi chiusi con il minimo distacco (23-25, 25-27). Più netto solo il terzo set, con il Casoria che si è imposto 19-25, sfruttando anche la necessità di coach Leone di fare esperimenti in vista dell’inizio del campionato. Mercoledì, per l’ultima sfida del girone contro lo Special Drink Marcianise (ancora al Pala Falcone), è però tornato il sorriso in casa Elisa Volley grazie alla convincente vittoria in rimonta dei ragazzi di coach Leone: un 3-1 costruito grazie a tre set dominati dopo l’interminabile primo parziale perso addirittura 35-37. Poi 25-17, 25-17, 25-18 in favore dell’Elisa, continuando a ruotare uomini e combinazioni alla ricerca delle migliori alchimie in vista della parte più importante della stagione.

«Il 3-0 con Casoria è tutt’altro che una disfatta – è il commento di Didi Leone – Intanto perché stiamo facendo esperimenti e rotazioni che ci torneranno utilissime durante la stagione. E poi perché i primi due set sono stati persi per un’inezia. Certo, a fine set dobbiamo imparare ad essere più cinici e spregiudicati, ma miglioreremo. Discorso simile anche per la vittoria 3-1 su Marcianise: anche in quest’ultima gara abbiamo dato spazio a tutti, facendo vedere cose buone e meno buone, ma dimostrando di essere sulla buona strada. Il gioco non è ancora quello che ci piacerebbe vedere tra un po’, ma ci stiamo lavorando».

 

Gennaro Iorio