Elisa, filotto di vittorie tra gli uomini

Tre vittorie al maschile, due sconfitte al femminile. E’ questo il bilancio settimanale delle partite dell’Elisa Volley nei vari campionati ai quali partecipa. Gioie e dolori, insomma, ma passi in avanti importanti per ogni singola squadra, anche quelle che fin qui sono parse più in difficoltà.

 

SERIE C MASCHILE – Arriva un altro successo importante per la squadra di serie C maschile dell’Elisa Volley. A cadere sotto i colpi della squadra allenata da Didi Leone, sabato scorso, è stata la Special Drink Marcianise, che al PalaFalcone si è arresa 3-0 (25-17, 25-19, 25-14) al termine di un match a senso unico. «I ragazzi si sono resi protagonisti di un’ottima prestazione – spiega a fine gara il tecnico Didi Leone – Solo in alcuni frangenti il Marcianise è riuscito a tenerci testa, come nella parte iniziale del primo set e quella centrale del secondo, ma sempre per qualche errore di troppo da parte nostra. Per il resto la mia squadra ha fatto davvero un’ottima partita. Si inizia a vedere un gioco più fluido, con tutti i ragazzi in grado di giocare bene e dimostrare il lavoro che stiamo facendo. Un po’ alla volta la squadra inizia a delinearsi, i ragazzi iniziano a capire cosa chiediamo loro. Mi fa piacere, tra l’altro, sottolineare il rientro di Giuseppe Grazioso, un’altra freccia al nostro arco: ancora un po’ di tempo e saremo al completo».

 

SERIE D MASCHILE – Dopo tre sconfitte consecutive, la squadra di serie D maschile dell’Elisa Volley può festeggiare la prima importante vittoria grazie al secco 3-0 (25-18, 25-13, 25-18) rifilato sabato al Club Campania. Una vittoria importante, con parziali tutti piuttosto netti, commentata così dal tecnico Nello Florio: «Dopo la brutta partita di Battipaglia i ragazzi hanno iniziato subito bene – spiega Florio – con in campo il sestetto che si sta mettendo più in evidenza anche in allenamento. Le cose sono andate bene per tutti e tre i set; solo nel terzo ci sono stati alcuni errori di troppo che hanno dato qualche punto in più al Club Campania. In ogni caso si iniziano a vedere i miglioramenti rispetto alle prime gare e questo è l’aspetto più importante».

 

PRIMA DIVISIONE MASCHILE – Esordio convincente per la giovanissima squadra di Prima Divisione maschile dell’Elisa Volley. I ragazzi terribili di Didi Leone hanno infatti rifilato un secco 3-0 all’Afragola Volley nella partita disputata sabato pomeriggio al PalaFalcone. «E’ stato un buon esordio – è il commento del tecnico Didi Leone – Un 3-0 abbastanza netto, con l’Afragola che solo in pochi frangenti è riuscita a metterci in difficoltà, nonostante avesse più giocatori di esperienza rispetto a noi, che siamo un gruppo abbastanza giovane, con tanti ragazzi dal 2002 al 2005. Certo, ci sono ancora degli errori di inesperienza, ma è stato un banco di prova importante ed un risultato che ci fa ben sperare e che ci dà fiducia per lavorare meglio durante la settimana. Sono contento per i ragazzi e speriamo di fare ancor meglio la prossima volta».

 

SERIE C FEMMINILE – Non riesce ancora a sbloccarsi la squadra di serie C femminile dell’Elisa Volley, che nella quarta giornata di campionato si arrende in quattro set (25-21, 20-25, 25-17, 25-10) sul parquet della ALP Normanna Aversa. Dopo un primo set perso ma piuttosto equilibrato e una bella reazione nel secondo parziale, l’Elisa è calata negli ultimi due set, nei quali l’Aversa ha preso il sopravvento. Si tratta indubbiamente di un momento non semplice, anche perché purtroppo, nonostante i nuovi innesti (che, va detto, tra infortuni e malattia non sono ancora al 100%), la squadra perde ancora di incisività nei momenti cruciali dei set. Il tempo per recuperare però non manca e con il lavoro siamo certi che i risultati arriveranno.

 

SERIE D FEMMINILE – La squadra di serie D femminile allenata da Pasquale Spadaccio era attesa alla classica sfida di Davide contro Golia, dovendo affrontare, ancora a quota zero e tra l’altro in trasferta, a Cicciano, la capolista La Fiorente, che fin qui non ha ancora perso neanche un set. Il risultato è stato quello atteso, ma il 3-0 finale (25-15, 25-15, 25-17) porta con sé più di un aspetto positivo che il tecnico Spadaccio non manca di sottolineare: «Non era certo questa la partita nella quale poter fare punti – spiega Spadaccio – ma al di là del risultato netto le ragazze si sono impegnate tantissimo per limitare i danni. Volevamo abbassare il nostro livello di errori e ci siamo riusciti, ma dall’altra parte della rete c’era una squadra costruita per salire e quindi la differenza si è vista. Ci rifaremo, lo spero, al più presto».