C femminile: il nuovo corso parte con una sconfitta

Il nuovo corso della C femminile parte con una sconfitta. La classica scossa all’ambiente derivante dal cambio di guida tecnica, con il passaggio da Andrea Esposito alla coppia Spadaccio-Curcio, non è stata sufficiente per regalare all’Elisa Volley la prima vittoria stagionale. La sfida del PalaFalcone contro l’Ottavima si chiude così con un secco 0-3 (23-25, 18-25, 16-25) che conferma che c’è ancora tanto lavoro da fare. A tal proposito la sosta per il Natale arriva al momento giusto per dare la possibilità alle ragazze di Spadaccio e Curcio di trovare la giusta direzione. Anche perché al ritorno, sabato 5 gennaio, c’è subito una sfida da non perdere, visto che al PalaFalcone arriva il Cus Salerno, cioè la squadra che condivide l’ultimo posto della classifica con l’Elisa.

Tornando alla partita con l’Ottavima, a fine gara coach Spadaccio ha detto la sua sulla prova delle sue ragazze: «Volevamo farci un bel regalo di Natale – ha detto il nuovo tecnico della C femminile – ma nn ci siamo riusciti. La grinta c’è, ma a volte ci perdiamo nei momenti topici e fondamentali, ma va bene cosi: ora sappiamo dove iniziare a lavorare». Al di là della sconfitta, c’è da commentare l’emozione dell’esordio sulla nuova panchina. «È stato davvero emozionante – ammette Spadaccio – noi allenatori siamo lì per lavorare e per conquistare questa salvezza. Buon Natale a tutti».