Elisa, che blitz per la D femminile

Settimana intensa per l’Elisa Volley, con tante partite, spesso dall’esito incerto, giocate dalle sue diverse compagini. Da segnalare la bella vittoria della D femminile, che s’impone in trasferta sul campo di una diretta concorrente per la salvezza. Bene anche l’Under 16 maschile, che vince facilmente e conquista la vetta del girone.

SERIE C MASCHILE

Cade in casa la squadra di serie C maschile dell’Elisa Volley, che si arrende in quattro set (21-25, 25-22, 19-25, 13-25) al forte Mc Donalds Pompei Volley, terzo in classifica e ora a +10 rispetto all’Elisa, quinta. Un brutto passaggio a vuoto per i ragazzi di Didi Leone, più per il modo in cui la sconfitta è maturata che per il ko stesso: dopo un paio di set tutto sommato in equilibrio, infatti, con gli ospiti a spuntarla nel primo e l’Elisa a riequilibrare il match nel secondo, i biancazzurri sono progressivamente calati, cedendo in maniera già più netta il terzo parziale per poi lasciarsi travolgere nel quarto. Meglio pensare subito al prossimo impegno, cercando di voltare pagina quanto prima.

SERIE D MASCHILE

Sconfitta al fotofinish, sabato pomeriggio al PalaFalcone, per l’Elisa Volley di serie D maschile, che si lascia rimontare due volte dal Centro Volley San Marco per poi cedere al termine di un tie break giocato punto a punto (25-14, 20-25, 25-23, 20-25, 13-15). Peccato, perché il primo set lasciava immaginare tutt’altro, con un’Elisa padrona del campo. Poi le cose si sono progressivamente complicate, fino all’amaro epilogo.

CAMPIONATO REGIONALE UNDER 20 MASCHILE

Tutto facile per la squadra Under 20 maschile dell’Elisa Volley, che supera in tre set (25-23, 25-17, 25-12) il Volley World, conquistando la sesta vittoria su sette partite giocate. C’è equilibrio solo nel primo parziale, chiuso in volata dai biancazzurri, che poi prendono il largo nel secondo e soprattutto nel terzo.

ECCELLENZA REGIONALE UNDER 16 MASCHILE

Tutto facile anche per l’under 16 maschile dell’Elisa Volley, che rifila un secco 3-0 (25-21, 25-13, 25-9) all’Ischia Pallavolo conquistando l’undicesima vittoria in dodici partite giocate. Una vittoria che vale il primato per l’Elisa, che sfrutta il passo falso del Volley Meta (battuto dall’Asd Volley Salerno) per scavalcare i costieri (33 punti contro 30) che però hanno giocato una partita in meno.

SERIE C FEMMINILE

Non riesce l’impresa alla squadra di serie C femminile dell’Elisa Volley, costretta a cedere in tre set (25-21, 25-18, 25-23) al forte Volley World, quarto in classifica e ben più quotato delle pomiglianesi. Un po’ di rammarico però c’è, perché nel primo, ma soprattutto nel terzo parziale (condotto largamente dalle ospiti nella prima parte) c’è stata la concreta possibilità di imporsi, allungando così il match.

A fine gara è Paola Grimaldi a commentare il match: «La gara contro la Volley World sembrava partita col piede giusto, considerando la loro posizione in classifica e il fattore campo a loro favore. Non male il primo set, un po’ meno il secondo. Peccato davvero per il terzo parziale, nel quale non abbiamo saputo sfruttare l’occasione presentatasi, visto che siamo riuscite a portarci avanti con un parziale di 14-9 facendoci poi recuperare e lasciando bottino pieno alle padrone di casa. È una sconfitta che pesa sicuramente, ma non possiamo perdere di vista l’obiettivo. Bisogna liberare la mente da subito e concentrarci per la prossima settimana per affrontare al meglio lo scontro diretto con Alp Aversa».

SERIE D FEMMINILE

Continua a crescere la squadra di serie D dell’Elisa Volley, che sabato pomeriggio ha conquistato la sua terza vittoria in campionato, aggiudicandosi in trasferta lo scontro diretto con l’aad Caserta Volley al termine di una partita vibrante, risoltasi solo al tie-break (15-25, 25-21, 13-25, 25-17, 20-22) dopo un’altalena di emozioni. Due punti pesanti per le biancazzurre, che si portano così a -2 dalle rivali di giornata.

Molto soddisfatto, a fine gara, il tecnico dell’Elisa Mimmo Curcio: «Questa volta l’abbiamo spuntata noi – dice raggiante – È stata una partita molto bella, con parziali altalenanti ed un quinto set pieno di emozioni, con loro che hanno allungato all’inizio e noi che abbiamo rimontato per poi spuntarla ai vantaggi. C’erano in campo due formazioni giovani, che hanno rischiato tanto. La nostra è stata un’ottima prestazione, soprattutto delle centrali Erica e Rossella. Abbiamo peccato un po’ in ricezione in certi momenti e questo ci è costato caro, però quando c’era da mettere palla a terra sono state fondamentali sia Morena che Serena. Gara da luci ed ombre, invece, per Desirée: molto bene in battuta e in difesa ma poco lucida in attacco. La palleggiatrice Checca Scala ha dato tantissimo, variando molto il gioco per tutte le attaccanti facendo le scelte giuste nei momenti decisivi. Come libero ha iniziato Giulia, che poi nell’ultimo set non ce l’ha più fatta, era scarica, ed al suo posto è entrata Monica che è stata davvero molto efficiente sia in ricezione che in difesa, fondamentale per la vittoria. La migliore in campo, secondo me, è stata Erica, che mi è piaciuta tantissimo in tutti i fondamentali. L’abbiamo spuntata noi contro una squadra valida e altrettanto giovane. Va bene così, ci prendiamo questi due punti e guardiamo avanti».

Può esultare anche la schiacciatrice Morena Iovine: «Ogni partita ha la sua storia, noi piano piano stiamo cercando di costruire un lieto fine. Di certo non è una favola ma ad ogni modo questa partita può essere raccontata come tale. È stata combattuta, punto a punto, entrambe le squadre ci credevano ma nel tie break siamo riuscite a metterci tanta testa, tanto cuore, portando a casa il risultato. Niente è impossibile basta solo crederci».

UNDER 18 FEMMINILE

Bella vittoria dell’under 18 femminile, che supera il Cus Napoli al termine di una partita equilibrata e molto ben giocata dalle ragazze di Pomigliano. Da segnalare un doppio gesto di fair play capitato durante il secondo set, tra l’altro in un frangente decisivo del parziale, con le due squadre a stretto contatto: prima il tecnico dell’Elisa Volley Pasquale Spadaccio, poi il suo collega del Cus Napoli, hanno corretto l’arbitro (un po’ in confusione in quel momento), concedendo di fatto il punto alla squadra avversaria.

A fine partita ha di che essere soddisfatto coach Pasquale Spadaccio: «Noi allenatori avevamo chiesto di giocare, divertirsi e raccogliere il lavoro fatto – spiega il tecnico – Le ragazze hanno espresso un ottimo gioco divertendosi tutte insieme. Noi non molliamo, siamo lì con il sorriso. Avanti ragazze!»