L’A.S.D. Elisa Volley, lavora da anni anche nell’ambito del Sociale con la realizzazione di due Campus Estivi, uno c/o la S.E. Pontedall’anno 2005 e l’altro c/o la SMS G. Falcone dall’anno 2003.

Ciò che ci spinge a realizzare l’Estate Ragazzi è la possibilità, a conclusione dell’impegno scolastico, di proporre un progetto con valenza ludica, ricreativa ed educativa, realizzando una serie d’attività mirate a rendere concrete le potenzialità ed il protagonismo dei nostri giovani cittadini, che spesso, con la conclusione delle attività scolastiche si trovano a non sapere come investire il loro tempo libero; tempo che sempre più spesso diviene tempo morto, noia, solitudine e isolamento.
La frequenza ad un centro estivo rappresenta da sempre un’esperienza significativa e formativa per bambini e ragazzi. Il risultato è finalizzato all’integrazione ed alla libertà della creatività espressiva (manuale, artistica, motoria) del bambino.

Liberi di… è il luogo, ideale e materiale, dove bambini e ragazzi possono, durante la permanenza al centro estivo, sperimentare un rapporto sano e giocoso con il proprio ambiente di vita. Il progetto usa il codice universale della fantasia come denominatore comune alle altre attività creative. Fare musica con i ragazzi, come le attività manuali, il linguaggio e la grafia, aiuta anche ad avvicinarsi al loro e a comprenderne l’individualità e l’originalità caratteriale.

All’interno dei campus saranno allestite delle piscine, e saranno realizzati degli Stage Sportivi, affidati ad operatori competenti del settore, per apprendere e/o migliorare i fondamentali dello Sport, in modo sano e pulito.

Naturalmente non proporremo ai ragazzi soltanto dello sport, ma realizzeremo anche delle attività di laboratorio finalizzate alla libera espressione di sé e dei propri vissuti, alla reinvenzione di cose ed oggetti, alla scoperta della propria storia cittadina, all’ideazione, progettazione e realizzazione di uno spettacolo finale.

All’interno dei nostri laboratori saranno privilegiati i temi inerenti i processi di crescita e socializzazione del mondo infantile e dell’adolescenza; prendendo in considerazione sia le dimensioni dell’agio che del disagio e della marginalità sociale.